Sclerosi multipla




sclerosi multipla

 

La Sclerosi multipla colpisce più frequentemente la donna rispetto all'uomo. Normalmente è diagnosticata tra i 20 ed i 40 anni di età. La sclerosi multipla è causata da un danno alla mielina che normalmente avvolge e protegge le cellule nervose. Quando la mielina è danneggiata gli impulsi nervosi sono rallentati o bloccati. Il danno alla mielina è causato da un'infiammazione che occorre quando le cellule immunitarie attaccano il sistema nervoso senza cause apparenti. Attacchi ripetuti possono avvenire in qualsiasi area del cervello, nervo ottico e midollo spinale.

I sintomi sono estremamente vari poichè la localizzazione e la severità di ciascun attacco può essere differente. Gli episodi possono durare giorni, settimane o mesi. Questi episodi si alternano con fasi di remissione con sintomi ridotti o nessun sintomo. Febbre, bagni caldi, esposizione al sole e stress possono scatenare o peggiorare gli attacchi.

 

Sintomatologia

Sintomi muscolari:

Perdita dell'equilibrio

Spasmi muscolari

Difficoltà di coordinazione nei movimenti e nel cammino

Debolezza muscolare

Sintomi urinari e intestinali:

Stitichezza

Difficoltà ad urinare ed aumento della frequenza con minzione impellente

Incontinenza urinaria

Sintomi oculari:

Visione doppia

Dolori oculari

Movimenti oculari incontrollati

Perdita della visione (spesso un'occhio alla volta)

Altri sintomi nervosi e cerebrali:

Diminuita attenzione, perdita di memoria, depressione

Perdita dell'udito

Sintomi sessuali:

Problemi di erezione e di lubrificazione vaginale

Problemi del linguaggio e di deglutizione:

Difficoltà alla masticazione

Difficoltà alla comprensione

 

Trattamento

Non vi è nessuna cura conosciuta per la sclerosi multipla. Esistono terapie in grado di rallentare l'evoluzione della malattia garantendo un controllo dei sintomi e una normale qualità di vita . Farmaci in grado di rallentare la sclerosi multipla sono essenzialmente l'interferone, il Methotrexate, il cortisone e antidepressivi. Recentemente, una sindrome emodinamica in cui esiste un disturbo delle vene del torace e del collo, l'insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( Ccsvi) è stata associata alla sclerosi multipla. Il trattamento chirurgico (Metodo Zamboni), un'angioplastica in grado di riaprire le vene del collo e del torace che fanno defluire il sangue dal cervello al cuore, potrebbe ridurre o eliminare gran parte dei sintomi della malattia.


zamboni fibromialgia


Esami collegati:


Emocromo, Azotemia, Creatininemia, Oxi-Test, Guanosina

Pagine utili:

Stipsi (Stitichezza), Pressione del sangue, Malattia di Alzheimer, Malattia di Parkinson, APA (Fibromialgia), Autismo, Epilessia, Mal di testa, Embolia, Cervello, Occhio, Sonno



 


 

Malattie e Sintomi

Esami strumentali (Radiologia generale, RMN, TAC, Ecografie, Mammografie, MOC)

 


 

Questo sito è sponsorizzato dal Grupporedi.it.

Ricerca personalizzata