LDH (Lattato-deidrogenasi)

 

 

ldh esami laboratorio

 

L' LDH (Lattato-deidrogenasi) , contenuto nel citoplasma, e' un enzima in grado di catalizzare in una reazione reversibile la conversione dell'acido piruvico in acido lattico. Mediante elettroforesi puo' essere ulteriormente suddivisa in 5 isoenzimi.

L'LDH e' presente in numerosi tessuti, soprattutto quelli con attiva metabolizzazione del glucosio come muscolo, fegato, cuore e rene. L'LDH è utile quindi nella valutazione del danno del tessuto cardiaco, epatico, muscolare e renale. I suoi livelli sono alti in corso di epatiti acute e croniche anche se non è un indice molto attendibile di alterazione della cellula epatica.

Altre patologie responsabili dell'aumento dell'LDH sono:

Alcolismo
Anemie e emolisi
Leucemie
Linfoma
Distrofia muscolare
Glomerulonefrite
Sindrome nefrosica
Infarto cardiaco
Infarto cerebrale
Infarto polmonare
Infarto renale
Ipotiroidismo
Meningiti
Mononucleosi infettiva
Neoplasia renale, vescicale o prostatica
Shock
Traumi muscolari

L'LDH può risultare basso in seguito ad esposizione ai raggi X

Valori normali:

Uomo 5-36 mU/ml

Donna 4-23 mU/ml

valori normali sangue





Steroidi anabolizzanti, anestetici, aspirina, alcool, narcotici, clofibrati possono elevare i livelli ematici dell'LDH. E' consigliabile eseguire il prelievo a digiuno da 8 ore. I farmaci interferenti devono essere sospesi almeno 24 ore prima del prelievo.



alto basso lattato




Esami collegati:

Emocromo, Mucoproteine, VES, Proteina C (PCR), Monotest (VCA), Transaminasi, LDH ed isoenzimi

 

Pagine utili:

Checkup, Febbre 2011, Cetriolo Killer

 


 


 

Malattie e Sintomi

Esami strumentali (Radiologia generale, RMN, TAC, Ecografie, Mammografie, MOC)

 


 

Questo sito è sponsorizzato dal Grupporedi.it.